crollo di edificio causato dalla carenza di manutenzione dell'impianto termico

 

I costi comportati dalla climatizzazione degli ambienti sono già elevati e lo saranno ancora di più in futuro, sia per il riscaldamento che per il condizionamento, che in molti casi meglio sarebbe chiamare raffrescamento. Del tutto evidente, perciò, l’assoluta importanza del funzionamento ottimale degli impianti che hanno questo scopo, e quindi parliamo non tanto dell’installazione ma anche della verifica nel tempo e nell’esecuzione di quanto eventualmente dovesse servire, il che altro non è se non la manutenzione.

Questo impianto può funzionare più o meno bene -tra gli altri possibili motivi- a seguito di errata o venuta meno della taratura, così come il funzionamento può essere oggi ottimizzato mediante l’utilizzo di componenti che non erano in produzione al momento dell’installazione, ma l’attività può anche essere pericolosa, o letale, in caso di esalazioni, tutt’altro che impossibili, se non altro visto quanto riporta la cronaca.

Personale del mestiere, addestrato ed attrezzato, è in grado di verificare le condizioni dell’impianto, rapidamente, con spesa limitata, provvedendo, se necessario, alle tarature, modifiche e integrazioni del caso, rilasciando il relativo certificato di conformità dell’impianto, garantendo il rispetto delle norme e -soprattutto- la sicurezza, fisica ma anche legale.

Certo, qualcuno dirà: “se l’impianto funziona perché spenderci dei soldi” il che non fa una piega, specie se -come dicono le persone di buon senso- il fatto che la spesa di 1 consente il risparmio di 5, ma vuoi mettere il risparmio di 1, non di 5? E non abbiamo parlato della sicurezza…

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial