scambiamoci le nostre buone idee

 

Sono moltissime le idee che provengono dal basso, da noi comuni mortali, e spesso sono migliori di quelle “ufficiali”, paracadutate dall’alto.

Per chi non capisse la differenza specifichiamo si tratta semplicemente di confrontare il lavoro di appassionati, intelligenti e caparbi, che sperimentano in proprio, con molte teorie assolutamente avulse dalla realtà ma spacciate per buone, ed anzi vere, da chi spesso non ha mai avuto contatti con il mondo reale ma pontifica.

Dove si trovano costoro? I primi siamo noi, o meglio molti di noi, quelli che hanno interessi e passioni, che coltivano da tempo e senza sosta, pensando e sperimentando. I secondi sono gli altri, davvero serve dire dove trovarli? La risposta è ovunque, perché sono loro a venirci incontro, per imporci le loro non-idee. Vanno aggiunti esempi? Non si deve mai generalizzare ma statisticamente molti sono presenti in politica, ed ovviamente nello stato, altri rivestono ruoli importanti nelle amministrazioni pubbliche o vanno in televisione a spiegare quello che non sanno, e cosi via.

Qui diamo spazio solo a chi pensa, studia e inventa cose utili, senza brevettarle ma anzi mettendole a disposizione di chi puo averne beneficio, puntando sulla condivisione. Non è vietato proporsi e nemmeno richiedere collaborazioni, esperienze, chiarimenti o simili. Lo è invece la vendita e l’autopromozione a soli scopi commerciali per cui tali scritti non saranno pubblicati. Analogamente non è ammesso l’anonimato e la politica di partito, di cui qui non abbiamo bisogno.

Le proposte fin qui raccolte sono:

  1. acquistiamo una nuova auto elettrica (in attesa che la rivoluzione si completi) di Marcello Meneghin,
  2. aiutiamo i fratelli dimenticati con il sostegno a distanza  di Fratelli dimenticati onlus,
  3. archiviamo i file in modo intelligente di Marcello Meneghin,
  4. barriera frangiflutti con produzione di energia elettrica di Marcello Meneghin,
  5. facciamo la rivoluzione fiscale senza lacrime e sangue di Antonio Minniti,
  6. co-progettiamo con il jam design di Massimo Meneghin,
  7. precomprimere le travi in legno di Marcello Meneghin,
  8. regoliamo la pressione di esercizio degli acquedotti di Marcello Meneghin,
  9. rendiamo accessibili i siti dell’UNESCO di Stefano Fusconi,
  10. rinforzo dei solai in legno tramite precompressione di Marcello Meneghin,
  11. utilizziamo la carta di credito comunale come antidoto contro la crisi di Centro Studi Circolo Osservatorio – Associazione Azione Territoriale, Novara – Milano.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial