auto a gasometro

[seguito di: La vera auto elettrica non è quella oggi in vendita]

 

A questo punto del mio lavoro manca la parte più importante, quella con cui un buon utilizzatore della strada di 85 anni, come è l’autore, può modestamente dedicarsi alla conclusione del racconto di uno dei sogni più belli, realizzati nel finale della sua vita ed in quella di tre generazioni di automobilisti, che vanno dal primo novecento fino ai nostri giorni. Quello che manca è, infatti, trattare dei comandi totalmente diversi da quelli cui siamo abituati. L’innovazione al massimo grado riguarderà il collegamento diretto tra passeggero ed automobile, nulla a che vedere quindi con quello mantenuto pressoché inalterato nella storia dell’automobile ed anche, almeno in parte, nei precedenti capitoli della presente. Qui, infatti, figurano ancora i comandi di vecchio tipo come il volante ed i pedali che stanno per essere sostituti dalla guida autonoma ormai prossima. Più avanti assisteremo invece all’avvento di tecnologie avanzatissime, già sperimentate e che consentono addirittura di comandare tramite la trasmissione del pensiero. Chi scrive al momento non entra nemmeno in merito di questi temi limitando molto più in basso le proposte avanzate, avendo composto una minima traccia della futura automobile, avvalendosi anche di studi in corso e visibili anche su internet ed augurandosi che possa servire a dare una prima idea di quella vettura straordinaria che tra poco correrà sulle strade.

[continua in: Come deve essere l’auto elettrica innovativa (e non sono le automobili elettriche attuali)]

 

autore: Marcello Meneghin

http://altratecnica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial