l'auto elettrica innovativa sarà guidata da un pc

 

[seguito di: L’auto elettrica sarà comandata diversamente dalle automobili di oggi]

 

Una spiegazione da dare riguarda, in relazione all’auto elettrica ma non solo, l’innovazione degli ammortizzatori che nelle attuali automobili consistono di particolari apparecchiature meccaniche le quali riescono a regolare l’assetto della vettura. Si prevede di migliorare tale funzione imponendo alla ruota un movimento verticale attivo in tempo reale e definito in funzione della irregolarità effettiva della pavimentazione rilevata da appositi sensori e trasmessa al computer di bordo. Un dispositivo del genere una volta messa a punto dovrebbe migliorare notevolmente la corsa del veicolo fino ad arrivare, a fortiori, ad una andatura altimetricamente rettilinea anche in presenza di non modeste discontinuità come sono normalmente quelle che caratterizzano le strade a passaggio veicolare.

Tale importante risultato  riveste una grande importanza non solo per migliorare il comfort delle persone mentre viaggiano ma anche per evitare gli eventuali danni  ai motori elettrici che sono contenuti entro le ruote e che, pertanto, sono sollecitati direttamente agli sbalzi della ruota stessa. In tal senso si potrebbe addirittura  anche pensare ad un ulteriore dispositivo di ammortizzazione basato sul principio del giroscopio.

[continua in: L’auto elettrica che vogliamo è davvero nuova (in tutto e per tutto)]

 

autore: Marcello Meneghin

http://altratecnica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial