la modellazione del rinforzo dei solai in legno

 

Quello che manca nella metodologia in argomento è la sperimentazione in laboratorio onde poter costruire un modello di calcolo, definire l’efficacia della precompressione ed anche la sua durata nel tempo.

Augurandomi che qualche ente possa dedicarsi a dette prove e determinazioni, non posso che affermare che, in solai esistenti che presentavano debolezza strutturale resa evidente soprattutto dalle vibrazioni verticali, il rinforzo condotto con le regole citate ha in effetto dato lusinghieri risultati aumentando notevolmente la portata ed eliminando quasi totalmente le oscillazioni.

Alla luce di quanto detto, il dimensionamento teorico della struttura completa e la sua verifica di stabilità ai carichi non può attualmente che essere eseguita seguendo le normali regole di calcolo delle strutture lignee trascurando gli effetti della precompressione che del resto è ora difficilmente determinabile. Quest’ultima costituirà un elemento in più per garantire la stabilità del solaio. Sarà buona regola maggiorare, rispetto al calcolo, la sezione dei connettori che lavorano al taglio.

 

la modellazione del rinforzo dei solai in legno

 

autore: Marcello Meneghin

www.altratecnica.it

www.tuttoacquedotti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial