facciamo la rivoluzione senza lacrime e sangue

 

IL CONTRASTO D’ INTERESSI TRA I CONTRIBUENTI PUO’ FARE la “RIVOLUZIONE FISCALE senza lacrime e sangue per creare una ITALIA più equa e migliore.

E’ possibile ridurre la pressione fiscale a tutti i contribuenti in maniera diversificata, senza distruggere il BILANCIO DELLO STATO, facendo emergere l’evasione rilanciando i consumi e l’ ECONOMIA, con una nuova legge composta di un solo articolo:

“ I contribuenti italiani potranno DEDURRE dalla propria denuncia dei redditi, tutte le spese sostenute nel corso di ogni anno fiscale, al netto dell’IVA, a condizione che sono state pagate in maniera tracciabile dal loro conto abbinato al codice fiscale.

La deduzione massima è quella prevista nella seguente tabella.
I contribuenti con reddito:

A) fino a € 15.000 che ora pagano il 23% DEDURRANNO il 60% delle spese;
B) fino a € 28.000 che ora pagano il 27% DEDURRANNO il 50% delle spese;
C) fino a € 55.000 che ora pagano il 38% DEDURRANNO il 40% delle spese;
D) fino a € 75.000 che ora pagano il 41% DEDURRANNO il 30% delle spese;
E) oltre i € 75.000 che ora pagano il 43% DEDURRANNO il 25% delle spese;
F) oltre € 500.000 che ora pagano il 43% DEDURRANNO il 20% delle spese.”

Così si riducono le tasse agli italiani in modo INVERSAMENTE PROPORZIONALE AL REDDITO.

Contemporaneamente si sposta l’imposizione dai redditi ai consumi, che saranno stimolati dalle deduzioni, che anno dopo anno diventano aumento del PIL con il denaro fresco arrivato nelle tasche degli italiani grazie alla diminuita tassazione individuale che non provocherà diminuzione di gettito per l’Erario, in quanto, ciò che io ho dedotto qualcun altro lo ha ricevuto, quindi pagherà al mio posto e cosi successivamente i redditi si sposteranno dalle aliquote minime verso quelle più alte.

 

autore: Antonio Minniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial