consultiamo il vocabolarietto della casa

 

Non trattiamo, o almeno non in prima battuta, il tema dell’abitare, perché troppo intimo e personale per essere condiviso, ma quanti documenti dobbiamo avere o procurarci e di quanti servizi hanno bisogno le nostre case per consentirci di abitarle con serenità? Il loro numero aumenta ogni giorno, sono sempre di più complessi e non appena siamo in grado di destreggiarci vengono modificati, il che peraltro ci ricorda qualche girone infernale studiato al liceo…

Internet è ovviamente di grandissimo aiuto, la circolazione delle informazioni che consente ha dello straordinario, ma in questa sede non si intende replicare un motore di ricerca (impossibile ed inutile) e nemmeno un portale specializzato (ve ne sono già di notevoli), si vorrebbe invece tentare un ponte tra i siti specializzati (rivolti agli addetti ai lavori, settoriali) e quelli per gli utenti (divulgativi, non operativi): è una scommessa, non è detto venga vinta, però non si può escludere a priori che sia possibile comporre le problematiche di chi necessita di un bene o servizio con quelle di chi lo fornisce.

Saranno perciò collocate nel tempo, perché un simile elenco non può mai finire, alcune schede che, prendendo lo spunto da un problema da risolvere, un documento da acquisire o un servizio di cui si abbisogna, proporranno alcuni ragionamenti sul singolo caso ed insieme comporranno una sorta di Vocabolarietto della casa a dispense, senza alcuna pretesa di completezza, da leggere nel web ed utilizzare fuori da questo, nel mondo reale.

Questa sorta di piccola enciclopedia comincia dalle principali azioni che noi abitanti dobbiamo svolgere in relazione al fabbricato che utilizziamo:

  1. miglioriamo la nostra casa (o facciamocene una),
  2. chiediamo le autorizzazioni, e non solo  (o depositiamo quanto serve),
  3. otteniamo le prestazioni tecniche, (necessarie alla soluzione di problemi specifici),
  4. cerchiamo un collaboratore (qualcuno che lavori con noi),
  5. paghiamo quanto dobbiamo (non di più).

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial