cerchiamo un esecutore

 

Cerchiamo un esecutore, perché dobbiamo (far) fare dei lavori, come si dice. Per quanto possiamo essere capaci ed avere manualità dobbiamo ammettere che la concreta realizzazione di opere, comprese quelle apparentemente semplici è complessa, servono capacità, conoscenza ed esperienza specifica. Basta guardare il murature che con la cazzuola butta l’intonaco contro il muro, il suo rimane sù, se lo facciamo noi viene giù.

Fatta la premessa, che fare quindi? La scelta è ampia, per non dire di più.

La dimensione potrebbe essere un discriminante. Ci sono imprese grosse, medie e piccole, e vanno compresi pure gli artigiani che da soli o in gruppo sono in grado di fare anch’essi la maggior parte di ciò di cui potremmo aver bisogno. E naturalmente non c’è un motivo per cui sempre una categoria sia migliore dell’altra, vale il caso per caso.

La specializzazione potrebbe essere un altro principio da seguire. Imprese e artigiani che fanno solo una cosa, fornitura o lavorazione che sia, sono in genere più attrezzati e capaci di chi fa di tutto un poco. Ma è anche vero che le imprese “generaliste” hanno squadre di specialisti. Di nuovo il principio ci serve fino ad un certo punto, ed ancora ritorna la necessità di riferirsi al singolo caso, il nostro.

E quindi non resta che vagliare le possibilità, utilizzabile pure insieme:

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial