cerchiamo un elettricista

 

L’importanza dell’impianto elettrico non deve di certo essere spiegata, se proprio bisogna scrivere qualcosa mettiamo in sequenza le parole sicurezza, funzionalità e comodità.

Alle stesse corrisponde, nell’ordine, la prevenzione di ogni forma di incidente (basti ricordare gli incendi a seguito dei corto circuito di un tempo oppure la possibilità di restare fulminati), la dotazione di ciò che serve (illuminazione, forza motrice, telefono, televisione, trasmissione dati, audio, video, ecc.) e la loro facilità di utilizzo (il tutto deve funzionare senza che nemmeno ce ne accorgiamo).

Come ottenere tutto ciò? La risposta è semplice, più che ovvia: cerchiamo un elettricista ed affidiamo l’installazione dell’impianto ad un buon installatore.

Qualcuno potrebbe obiettare che, se non viene spiegato cosa differenzia l’elettricista di valore dal suo concorrente, ne sappiamo come prima, ed è vero. L’installatore di qualità usa materiali buoni (e che quindi durano), non vi consiglia di risparmiare sul numero delle prese (la cui installazione in origine ha prezzo ridotto ma farlo successivamente diventa proibitivo) e predisposizioni (il mondo è cambiato, anche se molti non se ne sono accorti, vi sono già tecnologie che domani useremo tutti ed realizzare oggi un impianto che non ne tenga conto è pura follia), ragiona con voi sull’uso dei locali (e su cosa, di conseguenza, potrebbe servirvi o “solo” essere utile) ed infine applica prezzi corretti (non bassi, perché se il compenso non è adeguato non è possibile avere materiali di qualità e posa accurata).

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial