cerchiamo un parchettista

 

La posa dei pavimenti in legno è la mission dei parchettisti.

Il termine forse non è troppo elegante, come spesso avviene quando parole straniere vengono adattate alla nostra lingua, ma soprattutto indica chi posi, e sia specializzato in ciò, il particolare pavimento in legno composto da uno strato più o meno spesso di materiale nobile fisicamente legato ad una base meno pregiata: il parquet, appunto.

Non manca di certo l’assortimento, sia per quanto riguarda l’essenza, che rimane a vista, sia la sua lavorazione, cioè il modo in cui le singole parti sono finite e quindi accostate, ma anche nella modalità di posa, che non si vede ma si potrebbe “sentire”.

Nel primo caso abbiamo la possibilità di scegliere tra moltissime essenze, molto usate rovere, doussiéwengé, olivo, noceirokoteak, che possono essere lavorate in massiccio con o senza i bordi lavorati, finiti in laboratorio o da trattare in cantiere, ma possiamo pure avere strati sottili già incollati e prefiniti, dotati di fresature sui bordi che ne consentono il rapido affiancamento, così come la posa può avvenire tramite specifico collante sui massetti, una volta asciutti!,  oppure su sabbia o su listelli, tecniche però in abbandono.

La lista non è certo completa, serve solo a dare una pallida idea delle infinite opzioni, capaci di soddisfare ogni gusto e necessità, per cui non resta che dirsi “cerchiamo un parchettista“, sceglierne uno bravo cui affidare la pavimentazione della stanza che abbiamo preventivamente immaginato non tanto con il piano di calpestio in questo o in quel modo ma l’intera casa arredata, anzi vissuta!

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial