cerchiamo un termotecnico

 

Se cerco il termotecnico è di solito a seguito dell’ennesimo obbligo cui siamo sottoposti, non si sa bene perché (perché lo siamo ma anche perché lo pensiamo).

Ritenere che se costruiamo o ristrutturiamo siamo costretti a depositare in comune gli schemi degli impianti di riscaldamento, condizionamento o raffrescamento, idrico e di adduzione del gas costituisce una forte riduzione del potenziale che tali operazioni possono darci, naturalmente se eseguite in modo oculato, non con lo spirito dell’imbratta-moduli.

Lo spirito della legge è, infatti, quello di obbligarci a consumare meno grazie ad un involucro ben strutturato e ad un impianto efficiente e ben dimensionato. Ma per chi sono i benefici di tutto ciò, se non per noi?

Di certo se pensiamo al solo costo della pratica ne siamo infastiditi ma è il ragionamento ad essere monco. Un impianto ed un involucro ben progettati non sono un inutile balzello, anzi è vero il contrario: la spesa iniziale viene ammortizzata dopo poco tempo grazie ai risparmi conseguiti e da qui in avanti il vantaggio è nostro!

E se questo è vero, come ovviamente è, la persona oculata si serve di buoni termotecnici, capaci di valutare tutte le possibilità che la moderna tecnologia consente e non certo per i banali adempimenti che la burocrazia ci impone ma per proporre la migliore soluzione possibile per il caso specifico, come avviene quando cerco e mi affido a persone capaci.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial