installiamo l'impianto termico nella nostra casa

 

La climatizzazione degli ambienti in cui viviamo, lavoriamo o comunque trascorriamo del tempo avviene nella maggior parte dei casi tramite l’impianto termico che provvede al riscaldamento -d’inverno- ma anche al raffrescamento -d’estate, se desiderato- con apparecchiature di vario tipo.

Le tipologie di questi impianti si distinguono per il materiale che li alimenta:

  1. metano,
  2. gpl,
  3. gasolio,
  4. elettricità,
  5. cippato,
  6. pellets,
  7. pannelli solari termici,
  8. sonde geotermiche,
  9. cogenerazione,

ma anche per la modalità in cui il calore viene generato e trasportato:

  1. caldaia (dalla tradizionale caldaia a quella a condensazione),
  2. pompa di calore,
  3. teleriscaldamento,

e per il tipo di elementi scambiatori con l’ambiente:

  1. termosifoni,
  2. ventilconvettori,
  3. pannelli radianti (a pavimento, a soffitto o a parete),

installando sempre e comunque solo impianti ben progettati, allo stesso modo installati e dotati del certificato di conformità.

Non esiste una tipologia di impianto termico migliore di altre. ognuna ha le proprie specificità e con queste vantaggi e svantaggi, per cui deve essere fatta la valutazione caso per caso, compresa la possibilità del ricorso alle energie rinnovabili e del recupero fiscale tramite le agevolazioni per la riqualificazione energetica, progettando ed installando l’impianto più adatto di volta in volta, pensando e/o ri-pensando pure le strutture, quanto meno quelle che formano l’involucro.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial