installiamo nella nostra casa un impianto di forza motrice

 

La distribuzione dell’energia elettrica per alimentare gli apparecchi presenti nelle nostre abitazioni, uffici, e quant’altro avviene tramite l’impianto di forza motrice, quello che preleva la corrente dalla pubblica rete, tramite l’allacciamento, o da altre fonti, quali i pannelli solari, gli impianti eolici, i generatori, ecc. e la distribuisce all’interno del fabbricato, utilizzando quadri, scatole di derivazioni, condutture e cavi fino ai punti di prelievo e quindi alle singole prese.

Il dimensionamento ed il posizionamento dell’impianto, non solo degli apparecchi, devono essere fatti oggetto di particolare attenzione, per l’ovvio motivo che un impianto sottodimensionato potrebbe non essere in grado di alimentare quanto serve -arrivando anche a surriscaldarsi e provocando incendi..- mentre uno sovradimensionato ha costi non motivati.

Anche in questo caso quindi un buon progetto, che abbia a monte le necessarie analisi ed a valle un’installazione di qualità, deve prevedere come “funzionerà” il fabbricato, e quindi tutto ciò di cui avrà bisogno e come farvi fronte, oggi e domani, senza che vi siano carenze o eccessi.

Di nuovo, sia che abbiamo bisogno di manutenere oppure di verificare, modificare od installare un impianto è necessario pensare l’intervento in modo globale, integrato all’edificio ed alle eventuali ulteriori opere ed impianti da eseguire e/o installare.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial