essere social su twitter

 

Twitter è il social network usato da chi “cinguetta” in rete.

Spesso non capito, da chi non lo ha provato, molto usato da chi ha sentito gli altrui versi –detto con ironia, ovviamente- e a sua volta ha iniziato a fare altrettanto.

Sembra inutile, o quanto meno banale, ma il lanciare questi segnali al mondo, ed ovviamente raccogliere quelli altrui, ha comportato una circolazione di informazioni straordinaria.

Nulla è sfuggito, dal più banale “cosa mi passa per la testa ora” al rendere noto quello che succede “qui e ora” da qualche parte nel mondo. Questa sorta di giornalismo dal basso, infatti, ha reso note vicende in corso di accadimento prima di qualsiasi altro mezzo e quindi ha letteralmente rivoluzionato il giornalismo di cronaca, ma anche ha fatto si che potessimo renderci reciprocamente noto semplicemente di tutto: da quello che facciamo, ed offriamo al mercato, in avanti.

Che si tratti di fare promozione commerciale o culturale oppure semplice chiacchiericcio lo strumento è poderoso, grazie anche al poter seguire le persone e le aziende che più ci interessano, dalle quali perciò veniamo aggiornati sui temi a noi più cari. Naturalmente la cosa funziona pure al contrario, possiamo essere noi ad “emettere” informazioni e farci seguire, dialogando pure con i nostri follower.

 

autore: Massimo Meneghin (naturalmente presente in twitter)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial