essere social su swarm

 

Swarm è un app, quindi un programma, pensato per l’uso in mobilità, con smartphone e tablet, che sfrutta il rilevamento della posizione che questi apparecchi consentono.

Il far sapere ai propri amici dove ci troviamo, e sapere dove sono loro, è il gioco di cui il programma si vanta.

Il tutto si basa su un sistema di check-in nei vari luoghi, commentabili ed integrato con Foursquare. Si tratta di una sorta di condivisione del vicinato, ognuno dei nostri amici viene, infatti, inserito in una fascia che rappresenta la distanza da noi.

Impossibile nascondere l’uso illecito che se ne potrebbe fare, sia perché contrario alla riservatezza, legale ma anche di semplice buon senso, che per la sicurezza, visto che il far sapere dove ci troviamo, ad esempio molto lontani da casa, può dare adito alle peggiori intenzioni. Vero anche che il semplice condividere l’amicizia su un social network non corrisponde al pubblicare ai quattro venti tutto di noi in ogni istante ed anche che chi vuole venire a rubare in casa vostra non ha certo bisogno di seguirvi con lo smartphone. Ad ogni buon conto ciascuno si comporta come crede, fa i propri ragionamenti e si attiene alle proprie decisioni, assumendosene le responsabilità del caso.

 

autore: Massimo Meneghin (naturalmente presente su Swarm)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial