essere social su youtube

Siamo abituati a considerare YouTube come il “posto” in cui vedere di tutto. Naturalmente è così, ma oltre ad essere passivi fruitori dei materiali altrui possiamo a nostra volta aprire un canale e pubblicare qualcosa di nostro.

Altrettanto palese che pubblicare un fatto di cronaca, specie se eclatante e magari siamo gli unici a possederne la documentazione, ci può dare molta visibilità. Molto meno pubblicare cose più o meno divertenti o comunque capaci di destare interesse in molte persone. Non  ci interessa il valore del gossip o cosa e perché molte persone seguano fatti e notizie che, quanto meno secondo altri, potremmo definire di nessuna importanza, o peggio.

I video di maggior successo vengono addirittura definiti virali, perché molti tra coloro che li vedono li rendono disponibili o ne danno notizia tramite i propri profili sui social network, il che ripetuto porta a rendere la visibilità di tipo esponenziale.

Specificato che generalmente non si tratta di materiale culturale, tecnico o scientifico (!) rimane il fatto che anche senza arrivare a tanto successo la diffusione di materiali video, anche se realizzati come sequenza di immagini statiche, raccoglie notevoli consensi e può essere assai utile per far conoscere noi e la nostra attività.

Infine, si noti come la proprietà di questo social sia passata a Google, il che la dice lunga, e come questo abbia reso disponibile diversi strumenti assai utili per riuscire a far bene!

 

autore: Massimo Meneghin (presente in YouTube)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial