essere social su instagram

 

Instagram è il social network fotografico per eccellenza.

Qui vengono pubblicate quelle che un tempo chiamavamo le istantanee, scatti fotografici estemporanei colti quando succede qualcosa, quanto meno il nostro essere in un luogo in un dato momento.

Già da questa scarna descrizione si comprende come si tratti di un vero e proprio mondo iconografico. Possiamo seguire chiunque, e naturalmente essere seguiti dallo stesso numero di persone, e pubblicare qualsiasi cosa, meglio se con la didascalia che consente a chi cerca un determinato argomento di trovare le nostre fotografie.

Vi sono filtri per l’elaborazione delle immagini, anche se personalmente considero questa attività assai poco importante, ma soprattutto vi è una enorme quantità di riprese di ogni tipo, capaci di sollecitare qualsiasi interesse. Se è semplicemente curioso il vedere come passa le vacanze qualche nostro amico, molto più interessante è seguire qualche associazione, azienda, persona, professionista, giornalista, critico, intellettuale o altro che lo usa in modo più “ricco”.

Pleonastico ricordare come la nostra sia la civiltà dell’immagine e come quindi tutto passi di qui e comunque la pensiamo a questo dobbiamo rapportarci.

Al di là del parlarne o scriverne basta una rapida occhiata alla pagina di qualcuno che per qualsivoglia motivo desti il nostro interesse per capire che non possiamo che aprirne una nostra e dallo smartphone cominciare a pubblicare!

 

autore: Massimo Meneghin (ovviamente presente in Instagram)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial