usiamo i manuali gratuiti del software

 

Ogni programma ha la sua guida, che generalmente ci consente di fare domande ottenendo risposte specifiche, sui singoli comandi o problemi, ma anche una serie di visualizzazioni che, pressoché come e più di un testo, ci introducono all’uso, guidandoci fino a metterci in condizione di usare a pieno il software.

Non sempre però tutto va così liscio. Spesso, purtroppo, i manuali del software forniti con il programma sono del tutto insufficienti, poco chiari, a volte perfino mal scritti o mal tradotti, lasciandoci perciò in braghe di tela.

E’ questo il motivo per cui molti hanno reso disponibili strumenti aggiuntivi e/o alternativi a quanto sopra. Si tratti di associazioni o singoli professionisti ed esperti la possibilità che ci viene data da questi è davvero degna di nota, anche perché spesso ci viene offerta gratuitamente.

Si deve pure considerare che la rete non si limita a pubblicare testi, magari ricchi di collegamenti incrociati che ci consentono la lettura secondo i nostri bisogni, ma anche presentazioni e video, generalmente di ridotta durata ma, pur nella sintesi, capaci di trasmettere in modo assai efficace i contenuti necessari.

Questi manuali non sono tali per il solo fatto che non si tengono in mano, dal punto di vista dell’utilità, invece, sono ancora migliori, specie quando sono stati realizzati da persone come noi, che hanno affrontato gli stessi nostri problemi e che ci mettono a disposizione esattamente quello che cerchiamo.

I primi esempi sono i manuali che hanno questi argomenti:

  1. il modellatore Blender,
  2. il compilatore di denunce catastali del fabbricati Docfa,
  3. l’analogo per le variazioni dei terreni Pregeo,
  4. il realizzatore di siti e blog WordPress.

 

autore: Massimo Meneghin

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial