usiamo i programmi gratuiti di Blender

 

L’uso di Blender non è troppo semplice, di sicuro i principianti non possono non essere in difficoltà.

Vero che c’è la guida online, ma in inglese, che ci dovrebbe condurre passo passo alla meta, vero anche che vi sono tutorial di ogni tipo e per ogni utente però per molti di noi, anche se magari non lo ammettono, le lingue straniere sono un ostacolo e imparare con i video è troppo diverse dalle nostre abitudini.

A tutti questi, ma non solo loro, viene in aiuto il testo di Ilario De Angelis “Blender per l’architettura“, un vero e proprio manuale di Blender, liberamente scaricabile previa ricerca, visto che i siti dove è possibile sono cambiati nell’ultimo periodo.

Si tratta di un buon supporto, anche se basato su una versione del software superata, e forse per questo non vendibile ma disponibile liberamente per il download dalla rete, essendo distribuito con licenza Creative Commons.

Pur con la limitazione già detta il testo è ben articolato e capace di affrontare il problema non solo derivante dall’uso di un software in generale non semplice ma anche legato all’uso nello specifico campo che più ci interessa.

Non possiamo che considerarlo una ottima iniziativa. Malgrado gli aggiornamenti, infatti, il programma ha la sua logica, che mantiene e che costituisce il maggior ostacolo per chi si avvicina da neofita.

 

Blender per l'architettura

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial