utilizziamo software gratuito

 

La parte del leone tra gli strumenti a nostra disposizione non possono che farla i programmi. Che li si chiami software o applicazioni, magari abbreviato in app, la sostanza non cambia: i nostri apparecchi informatici -grandi e piccoli- sono in grado di fare molto, ed aiutarci altrettanto, alla condizioni che li si doti delle giuste istruzioni.

Lo sappiamo bene, si tratta di apparecchi onnivori, sanno trattare ogni tipo di dato, ed anche quello che ha diversa natura (si pensi alle immagini o alla musica) viene convertito, trattato e restituito nella forma originaria, ovviamente elaborato!

Ecco quindi che verranno predisposte diverse sezioni, aumentate nel tempo, fino a coprire molte se non tutte le esigenze:

  1. programmi fondamentali per semplificare il nostro lavorare,
  2. programmi per il disegno, in tutti i modi possibili,
  3. programmi per la professione e la sua gestione,
  4. programmi per organizzarsi e sprecare meno tempo,
  5. programmi per le presentazioni, da usare per produrre il supporto alle comunicazioni in pubblico,
  6. programmi per l’ufficio (testi, calcoli aritmetici, grafici ecc.),
  7. programmi per le verifiche energetiche,
  8. programmi per i siti web. utili a chi pubblica nella rete,
  9. programmi per il fisco, necessari a chi tiene da sé la contabilità.

 

  • Importanti possono essere pure quei programmi di utilità che risolvono i piccoli-grandi problemi della quotidianità, ad esempio:
    1. Archivio file, per gestire la conservazione dei lavori effettuati in modo da ritrovarli quando serve,
    2. Paperless printer, stampante virtuale, notevole convertitore di formati ed esportatore di file da un programma all’altro.

    .

Il software presentato sarà esclusivamente di tipo free, cioè gratuito, compresi i casi in cui la casa madre offre pure la versione a pagamento, ovviamente più completa.

Questo fenomeno -quello cioè della messa a disposizione del materiale libero da diritti- probabilmente non è ancora stato compreso del tutto. Internet è zeppa di contenuti di ogni tipo, liberamente e legittimamente fruibili da chiunque, al massimo al prezzo della registrazione, quindi non in denaro, e che peraltro consente gli aggiornamenti. Di sicuro ha impresso una notevole accelerazione al modo di operare sia di noi utenti che dei produttori.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial