usiamo i programmi gratuiti per il back-up

 

La copia di sicurezza è fondamentale. Potremmo addirittura riscrivere la storia dell’informatica da questo punto di vista.

Se il nostro lavoro, magari di mesi se non di anni, può essere azzerato in un solo secondo da un evento nefasto qualche misura di sicurezza deve essere presa, quanto meno dalle persone assennate. Le altre aspettano di sperimentare sulla propria pelle ciò di cui parliamo.

Se è sufficiente un comando sbagliato (basta cliccare sul tasto vicino!), uno sbalzo di corrente (checché se ne dica il gestore la cosa è piuttosto frequente) o un guasto (vero che la qualità è migliorata molto ma gli imprevisti sono per definizione imprevedibili, ed un portatile che cade non è poi cosa troppo impossibili…) non è meglio se mettiamo i nostri dati in salvo?

Certo, non c’è dubbio. Ed anche sul dove c’è poco da discutere: in un posto diverso dal pc! Ma qui si aprono le mille possibilità…

C’è chi fa ogni tanto copia dell’intero hard-disk su un altro disco gemello, chi usa le chiavette e chi il cd o i dvd. Tutte soluzioni buone, ma fino ad un certo punto. Non si tratta, infatti, di realizzare copie d’archivio -per le quali i supporti fisici come i cd ed i dvd potrebbero sembrare l’ideale- ma copie di sicurezza, il cui aggiornamento perciò dovrebbe essere snello, automatico e programmato, cosa che la copia manuale di certo non è.

Tra i programmi liberi e gratuiti che possiamo usare uno valido è sicuramente Uranium backup, dotato di tutto ciò che serve ed assai semplice da utilizzare.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial