usiamo i programmi gratuiti per convertire i pdf

 

La storia della diffusione del formato .pdf ha suscitato in noi utenti dapprima l’entusiasmo per il venir meno dei limiti nella lettura del prodotto redatto con strumenti diversi, chi tra i più vecchi non ricorda la totale incompatibilità tra pc e mac? Ma anche quella tra gli utilizzatori di programmi diversi, anche solo in termini di realese…

Successivamente abbiamo gioito per la disponibilità di un’enorme quantità di materiali in questo nuovo formato standard, dai testi alla modulistica, leggibili e stampabili da tutti.

Il passaggio successivo non può che essere quello di voler operare su questi file, ed ecco quindi dapprima i software che riescono a scrivere sui file in formato pdf -i  cosiddetti pdf changer– e da non troppo tempo pure i pdf converter, i quali come già ci dice il nome trasformano il file in un formato diverso, ovviamente quello che i nostri programmi sono in grado di trattare.

Molte sono le possibilità, anche gratuite, quali i software convertitori che possiamo scaricare ed installare nelle nostre apparecchiature ma per chi non debba farne un uso estensivo ed abbia la disponibilità dell’accesso alla rete internet è concesso pure l’utilizzo di applicazioni che funzionano online, sia per l’estrazione delle immagini, con qualità migliore di quello che possiamo generalmente fare con il comando “fotografa” presente nei lettori dei pdf, oppure dell’intero documento, semplicemente collegandosi per il primo caso a questo sito oppure nel secondo a questo diverso sito.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial