usiamo NanoCad, programma gratuito per il CAD

 

Le alternative ad Autocad non mancano, anche quelle in versione free.

Non si tratta necessariamente di fratelli minori, come avveniva fino a poco tempo fa. Chi non ricorda il costo stratosferico delle versioni ufficiali, specie se non limitate, e di contro la pochezza dei CAD economici? Ebbene quella è protostoria, oggi sono liberamente scaricabili dalla rete programmi come NanoCad che poco hanno da invidiare, quanto meno nell’uso quotidiano che può fare ciascuno di noi, ai più blasonati e storici software.

Molto simili sono l’ambiente di lavoro ed i comandi, il che vuol dire molto dal punto di vista dell’utilizzo, e per la precisione l’assenza di tempi di apprendimento, e la completa interscambiabilità dei file prodotti. In altri termini, il programma è stato compilato sulla base dello standard “dwg“. Come si dice in gergo è nativo, brutto modo per dire che non ci sono conversioni in entrata ed in uscita, quelle durante le quali spesso succede qualcosa, ma lavora completamente nella stessa modalità degli altri programmi CAD che operano con il formato più diffuso, mediante il quale perciò si ha la totale possibilità di interazione.

Davvero difficile trovare veri e propri limiti, non certo il costo, azzerato nella versione base, ed è’ pure possibile offrirsi quali tester del software potendo provare versioni non ancora distribuite, come non provare il download di NanoCad?

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial