usiamo i programmi gratuiti per IMU, TASI e IUC

 

 

Pagare le imposte presuppone il relativo calcolo. IMU, TASI e IUC non sono certo un eccezione.

Questo è naturalmente delegabile, ed ovviamente non mancano i professionisti –ragionieri e dottori commercialisti, ma non solo- ed altre strutture –a cominciare dai CAF, Centri di Assistenza Fiscale.

Non mancano però le occasioni in cui abbiamo bisogno di far da soli, poco importa se perché non abbiamo completa fiducia dei nostri consulenti o perché non possiamo o vogliamo appoggiarsi a questi.

Che fare in questi casi? Come pagare IMU, TASI e IUC?

Ancora una volta internet ci viene in aiuto, mettendoci a disposizione ogni tipo di informazione ed anche utilità di calcolo che davvero possono condurci in porto, o forse spostare il problema sul solo aspetto economico, quindi la nostra capacità di pagare quanto dovuto, il che oggi in molti casi non è poco, ed anzi spesso non è sostenibile.

Tornando a bomba sulle modalità di calcolo in molti siti, specie in quelli dei più grossi comuni, sono a disposizione programmi, utilizzabili anche per altre località, i quali previo inserimento dei dati catastali e poco più –cose che dovremmo sapere, visto che si tratta del nostro immobile e di altri aspetti che non possono che dipendere da noi e come tali dovrebbero essere conosciuti.

Per questo tipo di conteggi possono essere utilizzabili ad esempio il sito di Riscotel, che oltre al calcolo ci compila pure il modello F24.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial