usiamo i programmi gratuiti per il cloud storage

Il salvataggio del proprio lavoro sulla nuvola è prassi quotidiana di molti di noi: il cloud storage.

Troppo comodo avere una copia di sicurezza all’esterno del nostro pc, ancora più utile avere accesso, con la possibilità di modifica, da qualsiasi delle nostre attrezzature informatiche (qualsiasi pc ma anche tablet e smartphone) per non parlare della possibilità di condivisione con collaboratori, clienti e quanto altro.

Di certo siamo legati alla presenza di una buona rete internet, altrimenti passeremo le giornate nell’attesa della sincronizzazione, e se ne abbiamo la disponibilità i servizi non mancano di certo.

La maggior parte di questi offre gratuitamente una certa capacità, invogliandoci all’uso ed in un certo senso aspettandoci quando, dato che l’appetito viene mangiando, avremo bisogno di più spazio per… vendercelo, ammesso che non si ricorra a più sistemi diversi per superare il problema!

I servizi più conosciuti sono:

Altri meno noti ma da considerare potrebbero essere:

  • ADrive,
  • Amazon Cloud Drive,
  • BitCasa,
  • Copy,
  • F-secure,
  • FireDrive,
  • HiDrive,
  • iCloud,
  • Mega,
  • Syncplicity,
  • SugarSync,
  • Younited,

Non mancano pure servizi forniti da paesi con i quali non siamo ancora abituati ad intrattenere rapporti virtuali, quali i cinesi Qihoo e Tencent Cloud oppure il russo Cloud Mail.ru

Il settore è in continua evoluzione, chi volesse restare informato può seguire http://www.cloudstoragenews.it, specializzato sull’argomento.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial