usiamo Dropbox, programma gratuito per il cloud storage

 

Dropbox è il più noto dei servizi per il cloud storage. Un motivo ci sarà!

Una semplice registrazione ci consente l’apertura di un account, necessario per iniziare a salvare online i nostri file di ogni tipo.

L’utilizzo delle specifiche applicazioni, disponibili per tutti i più comuni sistemi operativi, compresi quelli presenti negli smartphone, automatizza la sincronizzazione tra quello che facciamo sull’apparecchiatura in nostro possesso e la copia sul loro server.

Naturalmente abbiamo la possibilità di accedere ovunque e da qualsiasi macchina, purché connessa ad internet, ai nostri file, salvando pure in automatico foto e video ed anche condividendo alcune cartelle con collaboratori, clienti o amici.

Lo spazio messo gratuitamente a disposizione è pari a 2 gigabyte, aumentabili, oltre che a pagamento, tramite invito -il referral– ad altre persone, che se accettano di diventare utenti ci consentono di acquisire uno spazio aggiuntivo di 500 megabyte fino al limite complessivo di 16 gigabyte.

Il funzionamento è assai semplice, veloce ed efficace, con alcune funzioni esclusive quali il recupero dei file cancellati davvero interessanti. Chi lo prova non torna più indietro, forse potrà cambiare servizio rivolgendosi alla concorrenza, ma il modo di fare ha dello straordinario, tanto da mettere in pensione molti dei supporti che eravamo -fino a ieri- abituati ad utilizzare per trasportare i dati, con la difficoltà che chiunque lo abbia fatto davvero non può non ricordare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial