usiamo Nozbe, programma gratuito per gli appunti

 

Nozbe è uno dei numerosi programmi utili a gestire le annotazioni.

Non appartiene al ridotto numero dei software ultra-celebrati ma chi lo conosce in molti casi lo preferisce a questi. Il motivo è semplice, vediamo similitudini e differenze.

Innanzitutto il programma è naturalmente scaricabile dal sito gratuitamente e legittimamente nella versione freemium“, ed ovviamente ne esiste una versione “premium” a pagamento, più completa, ma pure la versione limitata ha grosse potenzialità, funziona sia online che sui nostri apparecchi (anche se non con tutti i sistemi operativi), consente di prendere appunti di ogni tipo, raggrupparli in vario modo ed indicizzarli, condividerli e quant’altro fanno pure gli altri software, con i quali riesce ad operare in simbiosi: quello che faccio in evernote è riportato ed elaborabile pure in nozbe e viceversa.

Vi sono utilità per l’integrazioni con molti dei più usati strumenti (dalla posta elettronica ai browser, compreso twitter, box e dropbox) ma qual’è la sua vera forza? E’ la gestione del tempo!

L’abbinamento delle note ad un calendario, ovviamente con possibile interscambio con le più diffuse applicazioni di questo tipo, ci consente di far letteralmente passare tutto di qui, con beneficio straordinario, come ben sanno i fan del metodo GTD (Getting Things Done).

Banalmente, un conto è appuntarsi cosa fare  dal punto di vista del cosa e del come -eravamo soliti farlo con il bloc-notes– e segnarsi in qualche modo il momento in cui dobbiamo fare qualcosa -classico l’uso di calendari ed agende– altro è l’integrazione dei due strumenti. Basta chiedere come fa a chi si segna tutto in agenda e quando non riesce a completare deve riportare avanti il non eseguito, fino allo sfinimento…

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial