usiamo i programmi gratuiti per l'ufficio

 

Il più diffuso utilizzo dell’elaboratore è legato al classico lavoro d’ufficio, che peraltro facciamo anche a scuola, a casa e ovunque, in mobilità, come abbiamo cominciato a dire. Sono le attività che un tempo facevamo con la macchina da scrivere e la calcolatrice ma pure nuove attività assai utili quali ricavare automaticamente grafici, predisporre presentazioni, organizzare archivi e simili.

La più grande casa produttrice di software deve la sua fortuna proprio all’aver realizzato, commercializzato -e di fatto pure imposto- la nota suite di programmi che è diventata lo standard mondiale.

Anche in questo settore però da qualche anno il monopolio si è spezzato, si sono affacciate, infatti, alternative assai valide, gratuite e compatibili con i software più diffusi.

Due sono sostanzialmente i modi di fare per chi volesse provare altri modi di fare, il primo prevede l’acquisizione di programmi ufficio diversi, l’altro l’utilizzo di software che funzionano online.

Nel primo gruppo troviamo queste suite complete, da scaricare nel proprio elaboratore ed usare nel consueto modo:

  1. OpenOffice,
  2. LibreOffice,
  3. IBM LotusSymphony.

Nel secondo invece dobbiamo operare necessariamente online potendo utilizzare:

  1. GoogleDocs,
  2. Zoho,
  3. ThinkFree,
  4. Office online.

 

autore: Massimo Meneghin

Un pensiero su “Usiamo i programmi gratuiti per l’ufficio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial