facciamo la denuncia di sucessione della nostra casa

 

Nelle luttuose circostanze siamo costretti a numerosi adempimenti, diversi dei quali riguardano i beni immobili.

Si tratta della denuncia di successione con la quale uno degli eredi rende noto il decesso, provvede alla pubblicazione dell’eventuale testamento, comunica il subentro degli aventi diritto, calcola le imposte, provvede al pagamento e voltura i beni.

Aspetti determinanti sono la natura ed il valore dei beni, il che significa che la semplice compilazione della denuncia e l’altrettanto quasi ovvia effettuazione dei calcoli sulla base delle rendite catastali, pertanto in modo meccanico, consente il rispetto formale delle norme.

Questo se vogliamo non è poco, è anche il modus operandi di chi affronta solo le problematiche di natura fiscale, ma non è sufficiente, quanto meno a parere di chi scrive, che offre ed effettua anche questo tipo di prestazione.

Oltre alla forma c’è anche la sostanza! Basarsi solo sugli elenchi delle proprietà espone a rischi non indifferenti: i beni elencati in quelli che ufficialmente sono i registri delle proprietà immobiliari, infatti, potrebbero non corrispondere alla reale natura e consistenza degli stessi. Cosa che dovrebbe rendere chiara l’importanza dell’esame da parte di un tecnico, capace di stabilire la corrispondenza -ma anche la legittimità- dei beni caduti in successione o suggerire, ed eventualmente pure mettere in atto tutto quanto è necessario per evitare di inguaiarsi, cosa successa molte volte a chi ha semplicemente risparmiato…

 

autore: Massimo Meneghin

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial