facciamo la direzione dei lavori della nostra casa

 

Tipica figura operante nei cantieri è il direttore dei lavori, ruolo che ricopro tutte le volte che un’opera progettata, in genere da me ma nulla vieta di farlo anche negli altri casi, deve essere realizzata. La legge, infatti, impone che i lavori siano  eseguiti da imprese dotate di tutti i requisiti del caso e diretti da un professionista abilitato.

In questo modo, secondo la norma (e verrebbe da dire pure per il buon senso, di cui troppo spesso si sono perse le tracce) l’operato delle imprese operanti viene supportato da un tecnico, capace di dare le direttive e verificare quanto in corso di realizzazione durante tutto l’iter che porta alla trasformazione di un progetto approvato in una costruzione finita ed utilizzabile. Questo professionista viene perciò investito della responsabilità della correttezza della costruzione, ristrutturazione, manutenzione o altro che sia, il che non è proprio poco.

Il direttore dei lavori viene incaricato dal committente e per questo lavora, senza collegamento con le imprese, il suo scopo è la tutela del primo, non di questi ultimi.

Parte degli adempimenti più consueti riguarda pure la liquidazione delle spettanze di chi ha lavorato, è compito della direzione dei lavori, infatti, verificare che le imprese abbiano lavorato correttamente non solo nei confronti delle norme ma anche degli accordi contrattuali, garantendo la bontà dell’operato e verificando le quantità effettivamente fornite e/o lavorate.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial