facciamo la consulenza tecnico-legale sulla nostra casa

 

La verifica del diritto nei beni immobili è imprescindibile, sia per ciò che è nostro, che potrebbe non essere del tutto legittimo (o diventarlo) sia per quello che viene fatto da altri, che può essere in grado di danneggiarci.

Analogamente la bontà di quanto realizzato o da realizzare può essere oggetto di dispute, anche in questo caso capaci di sfociare in azioni legali, per la nostra volontà di difendere interessi messi in pericolo o già danneggiati, oppure per analoga azione da parte di confinanti o esecutori, verso i quali, se pretendono quanto non lecito, non resta che difendersi.

Questa, che a tutti gli effetti è una consulenza tecnico-legale, attività che svolgo e che può limitarsi ad un parere sugli aspetti legati al mondo delle costruzioni (caso tipico la bontà di qualche realizzazione, con ovvio riferimento agli aspetti contrattuali) oppure su quello del diritto (si pensi alla possibilità di costruire concessa dalle norme, non sempre di facile interpretazione).

L’importanza dovrebbe essere chiara: un parere autorevole potrebbe chiarire come le operazioni immobiliari che intendevamo porre  in essere non sono sufficientemente circostanziate, se non addirittura campate in aria o irrealizzabili.

In perfetta analogia stabilire con equità come stanno le cose evita di andare in causa, con ovvio beneficio per entrambe le parti, alle quali giova ricordarlo, l’azione legale comporta comunque notevoli spese, non solo di tipo economico.

 

autore: Massimo Meneghin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial