la casa che vorrei è aperta

 

La mia “casa che vorrei” è quasi l’opposto di quella in cui vivo; la immagino su un unico piano, con il reparto giorno costituito da un grande spazio non separato da pareti ma da un soppalco (tra cucina e sala); l’arredamento dovrebbe essere super-essenziale, ma curato nei particolari.

Ci dovrebbero essere grandi vetrate che si affacciano sul giardino e tutte le porte interne (anche del reparto notte) “tutto vetro”. Infine, pavimenti rigorosamente in parquet chiaro.

 

Daniela

[vai alla successiva]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial